lunedì 7 agosto 2017

Prog - Milano

Non so dire da quanto tempo c'è il Prog, ma è una benedizione.
Quasi mi spiace parlarne perché è un gioiellino che mi piacerebbe restasse solo per me...

Nonostante non si veda quasi, è sempre pieno.
Si consiglia, infatti, la prenotazione (sopratutto il venerdì ed il sabato).

E' un locale piccolo, intimo, suggestivo con il suo grande albero che accoglie il bancone e i clienti.
Pareti scure, pavimento in pietra, luci soffuse.

La lista dei cocktail è lunghissima, i nomi sono fantastici e loro sono qualcosa di spaziale.
Se avete dei dubbi, chiedete al simpatico barman (Giorgio Bo): non vi deluderà.
E' in grado di capire perfettamente quello che desideri e crearlo magicamente.
Molto curata anche la presentazione dei cocktail, alcolici e non.

La gentilezza e la simpatia delle ragazze che ci lavorano, contribuisce a rendere questo locale speciale: uno di quei posti che stanno lì, in fondo al mio cuore e che desidero visitare quando voglio stare bene, coccolarmi.

I prezzi sono nella norma milanese.
L'aperitivo è dalle 19.00 alle 22.00
Il Martedì, Mercoledì e Giovedì a richiesta viene servito un piccolo set di aperitivo a 5 €, che soddisfa assai...
Il Venerdì e Sabato è a Buffet e costa 3 €


Voto: 9.5 (scala: 1-10, ove 10 è il top)

Prog
via  Andrea Maffei, 12
20135 Milano

sabato 5 agosto 2017

Sheraton Diana Majestic - Milano

Il Diana, chi non conosce il Diana?
Hotel, ma anche locale famosissimo per aperitivi, dopocena e brunch in Zona Porta Venezia.
Sono certa che sia presente su tutte le guide turistiche milanesi.

Io, però, non ci ero mai stata. Non amo questo genere di posti, delle volte sono un pò controcorrente: lo so.

L'altra sera, però, volevamo andare in un posto all'aperto con un bel giardino a fare un aperitivo un pò "fighetto". Mi metto giù un pò da battaglia, per l'occasione.
Non ce n'era bisogno, qui c'era gente di ogni tipo: ospiti dell'hotel in pantaloncini corti, coppie omosessuali, gruppi di amici che festeggiano i 18 anni, coppiette, amici...

Ci accomodiamo nel bel cortile interno con vasca (attira zanzare), piante e fiori. Bell'ambiente, ma si respira "l'aria del tempo che fu".
Nessuna atmosfera magica.

Il buffet è abbastanza ricco, ma non mi soddisfa pienamente per il 15 euro spesi.
Il mio porto rosso era molto liquoroso.

Nessuna prenotazione, è fine luglio.
Disdetta: piove. Di quei temporali estivi milanesi, che ti lavano. Con insistenza mi faccio dare un tavolo all'interno: all'occorrenza, la sala colazioni viene allestita per ospitare chi sta bevendo e mangiando.

L'interno perde ancora più punti: spazioso, con la bella vista sul giardino... ma niente di più.
A mio avviso sarebbe necessaria una bella ristrutturazione.

Personale gentile, ma scostante. Gentile perchè deve esserlo, non necessariamente perchè lo è.

La Milano da bere che fu.



Voto: 7 (scala: 1-10, ove 10 è il top)

Sheraton Diana Majestic
Viale Piave,  42
20129 Milano

martedì 1 agosto 2017

Tre Piani - Eshkol Nevo


"... Ogni persona in questo mondo ha un tipo di font tutto suo, 
con il quale è scritta la storia della sua vita..."


Tre Piani, un libro di cui consiglio la lettura.

Quando mi è stato regalato, mi sono commossa perchè ho conosciuto personalmente Eshkol e lo apprezzo come persona e come scrittore.

Mi piacciono molto gli scrittori israeliani, per il loro modo di essere diretti e profondi.
Mi sono buttata a capofitto nella lettura, come lo è stato per altri suoi libri. In meno di una settimana l'ho terminato. Sigh, e adesso?

E' un romanzo strano, diviso per "piani" e non per capitoli.
I piani di una casa, apparentemente tranquilla.
Ogni piano racconta, in maniera colloquiale, parlando ad una amica, fratello o al marito defunto - in verità a te, lettore - delle vicende accadute a tre personaggi differenti.
Le vicende in principio possono apparire assurde, lontane da te.

Ma poi, procedendo nella lettura, ci si rende conto che in realtà sono vicende che possono fare parte di te, che ti puoi identificare totalmente in ciò che succede ai personaggi.
Non solo per quanto accade, ma per le paure che sottostanno all'accadimento e le domande che ci poniamo in seguito al fatto, reale o non.

La solitudine di Arnon che giunge a causa di un infinito amore, il desiderio di Hani di liberare i propri pensieri e crollare quando non è possibile ma riuscire comunque a trovare un modo per liberarsi, la catarsi e i sensi di colpa di Dvora... follia, lucidità, passione, debolezze, desiderio di riscatto e tanta tantissima umanità.

Umanità non solo nel senso di sensibilità, ma intesa come essenza dell'uomo e della donna...l'incarnazione dell'ES - IO - SUPER-IO freudiano.

Eshkol è un grande uomo, un grande scrittore.

"...Non è affatto piacevole non sapere se quello che è appena avvenuto
 è successo davvero o no."


Tre Piani,
Eshkol Nevo
Neri Pozza Bloom

sabato 29 luglio 2017

Antica Trattoria Salutati - Milano

Ho fatto il filo a questa trattoria per molto tempo e finalmente un giorno di questa primavera sono venuta qui, ed ancora un'altra volta non molto tempo fa: ora non credo proprio che attenderò molto prima di tornarci... mi è piaciuta molto, moltissimo.
Amo questo genere di trattorie, genuine e milanesi.

Il locale è bello, ma semplice. Pareti gialle, soffitti alti con travi a vista e fotografie della vecchia Milano in bianco e nero appese ai muri.
Tavolini ricoperti con tovaglie a quadretti verdi e bianchi.

Già al momento della prenotazione avevo notato la calorosa gentilezza di chi mi aveva risposto al telefono.
Gentilezza e simpatia confermata! I due ragazzi sono davvero gentili, simpatici, discreti ma ti accolgono come se fossi a casa loro: una bellissima sensazione!

La cucina è tipicamente milanese, con qualche sconfinamento lombardo.
Il menù è vario, ma non troppo... la scelta è comunque difficile!

Ho preso dei nervetti con cipolle, tagliati a mo' di carpaccio.. buonissimi!
Di secondo, cotoletta alla milanese rivestita di rucola e pomodorini... spaziale!!
Una buona bonarda dell'oltrepo pavese ci ha accompagnato durante la cena.
Ci sono state offerte due bruschette per iniziare la cena e per finire degli ottimi cantucci.

Il servizio è semplice, alla mano, ma impeccabile.
Il costo? 75 euro in due, con vino e un dolce: nella norma (forse un pò altina) per la zona e per una trattoria di questo genere!

Bravi ragazzi, a presto!


Voto: 8.5 (scala: 1-10, ove 10 è il top)

Antica Trattoria Salutati
Via Salutati Coluccio 15
20144 Milano

giovedì 27 luglio 2017

Rogner Bad Blumau - Austria

A circa una cinquantina di km da Graz (stupenda cittadina) in Austria, si trova questo meraviglioso complesso che comprende un hotel con strutture sparse e le terme.

Tutto progettato da Hundertwasser!
Uno dei miei architetti preferiti.

Erano anni che speravo di venire qui e l'estate scorsa sono riuscita a venire qui!

Proprio l'altra sera ne parlavo con un amico, anche lui fan di Hundertwasser e delle sue terme. Tutta la suggestione e l'emozione che avevo provato è riemersa in modo così vivo che sento l'esigenza di scriverne.

La cosa fantastica di questo complesso immerso nella natura è che tutto è stato progettato da Hundertwasser: non solo le facciate, ma tutti gli interni dell'hotel, delle terme ... perfino i bagni!

La parte termale è davvero grande, anche con diversi spazi all'aperto.
Tutto è pulitissimo e profumato, gli spogliatoi sono misti e sono dotati di armadietti che si chiudono con un braccialetto e ci sono grandi specchi e phon, oltre che molte docce dotate di bagno schiuma.
Non manca davvero nulla.

L'ingresso dopo le 17 costa 28 euro.
Servizio di accappatoio e salviette, compreso nel prezzo.

Non farsi suggestionare o farsi prendere dal romanticismo è davvero difficile. Ve lo garantisco.

Peccato che siano così isolate e non facilmente raggiungibili perché è un vero paradiso!!

... e la prossima volta, voglio soggiornare nell'hotel!

Voto: 10 (scala: 1-10, ove 10 è il top)


Rogner Bad Blumau
Bad Blumau 100
8283 Bad Blumau
Austria
www.blumau.com