martedì 5 gennaio 2016

Oltrepo Pavese - Il primo viaggio del 2016

Un altro anno è passato, uno nuovo ne inizia.
Aspettative? Tante.
Vedremo.
Intanto il passaggio tra il vecchio ed il nuovo anno è stato bellissimo!
Che sia di auspicio!

Stanchissima per il lavoro ininterrotto e stressante, decidiamo per un Capodanno immersi nelle colline pavesi, un pò isolati.
In un luogo dove il tempo sembra essersi fermato.
Un luogo genuino, con gente genuina e con una grande tradizione culinaria.

Scegliamo, quindi, come punto per alloggiare, Varzi.

Si, il famoso Varzi dove si produce uno spettacolare salame: il salame di Varzi DOP dal sapore inconfondibile.

Il nostro alloggio - Agriturismo Ca' De Figo - purtroppo si è dimostrato ben al di sotto delle aspettative non tanto per la meravigliosa posizione e per la gentilezza del personale ma per la totale disorganizzazione.

Tutto il resto invece è stato divino!

Varzi è davvero molto caratteristico: colpisce l'ottimo stato di conservazione degli edifici.
Una sorpresa, una piacevole sorpresa.
Visto dalla tangenziale, sembra un presepe con le casette colorate che salgono verso le colline.

E' un paese con una storia importante.
Non sono una storica e non vi voglio annoiare (solo incuriosire)... ma leggete i numerosi pannelli esplicativi, sparsi tra le viuzze.

Lo dimostra con i suoi edifici: i tanti portici, la torre di Porta Soprana e la torre di Porta Sottana, il Castello Malaspina, la piazza del Municipio, due belle chiese - quella dei Rossi e quella dei Bianchi, un bel fiume...

Attorno ci sono delle colline meravigliose, che vorrò visitare anche in primavera.

Ma vogliamo parlare del mio ristorante preferito, dove abbiamo mangiato divinamente per ben due sere di fila?  
Caffè Torino!
Affabilità e cibo fatto a mano, S P A Z I A L E!

Come gita, vi suggerisco di raggiungere il Santuario del Monte Penice.

Noi, visto la stagione invernale, ci siamo saliti in auto ma ci sono diversi sentieri che partono da Varzi, da metà strada e da Bobbio.

La fondazione del santuario dedicato alla Madonna risale al VII secolo, la chiesetta attuale al XVII secolo.
Purtroppo al momento della nostra visita, era chiuso. 
Una scusa per tornare!

Il Monte Penice è famoso per i ripetitori televisivi e telefonici della RAI che consente tutt'oggi di ricevere le trasmissioni ad un ampio territorio del nord Italia.
Uno spettacolo particolare, davvero particolare...

In giornate soleggiate, oltre al Santuario ed ai ripetitori lo spettacolo è davvero suggestivo: vallate e montagne... si vede il Monte Rosa!


Varzi, il Monte Penice... luoghi spettacolari.
A presto!