lunedì 23 novembre 2015

Il romanticismo ai tempi della tecnologia

Si sa, amo la tecnologia.
Tanto, da morire.
Mi piace e la trovo anche terribilmente sexy.
Pazza? Forse.

Quando devo comprare qualcosa di tecnologico, mi esalto e mi emoziono.
E sono emozionata anche per gli acquisti tecnologici dei miei cari...

Si sa, sono anche "old style": il mio back ground classico e di laureata in lettere ha il suo peso, il suo forte peso.

E come si conciliano in me le due cose?
Perfettamente.

Un tempo si ricevevano lettere, d'amore e d'amicizia.
Era decisamente bello aprire la busta, prendere in mano la lettera e leggere, magari sentendo il profumo dell'inchiostro, passare la mano sul foglio e tastare con quanta veemenza era stata scritta la lettera.

Oggi questo, in parte, si è perso.
Forse si son persi i profumi...

Ma si può essere ugualmente romantici.

Io adoro svegliarmi alla mattina e trovare un sms o un whatsapp del mio Lui o della mia amica che vive in altri e lontani fusi orari.

Vedere la lucina lampeggiante del mio smartphone, mi emoziona.

Scoprire il numerino sulla applicazione (SMS o Whatsapp), aprirla... mi genera la stessa emozione di un tempo...è il senso di scoperta che comunque non viene perso.

E' vero, è diverso ma la sorpresa - a mio avviso - resta uguale.

Non è lo strumento, ma il contenuto!
Si può essere romantici ugualmente al tempo della tecnologia... basta esserlo e volerlo.
Io per fortuna sono circondata da persone che sanno esserlo.

Nessun commento:

Posta un commento