giovedì 21 maggio 2015

Villaggio Crespi d'Adda

Con la bella stagione, viene voglia di "gite fuori porta".

Un luogo davvero affascinante, ricco di storia é il Villaggio Crespi d'Adda.
Si trova in provincia di Bergamo, non lontano da Milano e precisamente a Capriate San Gervasio.
Non è difficile da raggiungere perché ben segnalato.

Nelle giornate soleggiate, quando i colori dell'opificio e della casette risaltano al sole, è uno spettacolo!

E' sito patrimonio dell'UNESCO, quindi non vi sto scrivendo di un villaggio qualsiasi: interessante dal punto di vista urbanistico, dell'architettura e dal punto di vista sociale.

E' un villaggio completo di tutto (scuola, chiesa, lavatoio, piscine, albergo e perfino il cimitero). E' stato costruito dal nulla a cavallo tra Ottocento e Novecento dalla famiglia Crespi, padroni della fabbrica tessile per i suoi dipendenti e le loro famiglie.
Fabbrica
I Crespi sono una famiglia di industriali cotonieri lombardi che realizzarono un moderno "Villaggio ideale del lavoro" accanto al proprio opificio tessile, sfruttando le acque dell'Adda.

Qui potevano abitare solo coloro che lavoravano nell'opificio, e la vita di tutti i singoli e della comunità intera "ruotava attorno alla fabbrica stessa", ai suoi ritmi e alle sue esigenze.

Il "Villaggio ideale del lavoro" era davvero all'avanguardia: ogni lavoratore aveva a disposizione una casa con orto e giardino e tutti i servizi necessari.

E non solo..

  • è stato il primo paese in Italia ad avere l'illuminazione pubblica
  • la fabbrica forniva tutto il necessario per la scuola ai figli dei dipendenti
  • era dotato di una piscina coperta con spogliatoi, docce e acqua calda

E queste case sono tuttora abitate!
Non è una "ghost town", anzi!

Villette degli operai

Domina sopra il paese il castello del padrone, della famiglia Crespi.

Ma chi sono i Crespi? Beh... oltre che fondatori di questa fabbrica con annesso villaggio, componenti della famiglia sono divenuti proprietari del Corriere della Sera, promossero la costruzione delle autostrade e dell'Autodromo di Monza...
Castello Crespi


Vi consiglio anche una passeggiata lungo il fiume, passando davanti al cancello del castello: è molto suggestiva.

Non perdetevi la vista dall'alto, prendendo le scale che portano alla casa costruita più in alto!

Organizzano anche delle visite guidate: vedete voi... i pannelli esplicativi sono interessanti, ma dipende dalla vostra curiosità, da quanto volete approfondire la conoscenza del Villaggio.

Molto interessante il sito web.

2 commenti:

  1. Ci sono stata un paio di volte. È molto bello e affascinante, ma non so perché mi ha sempre suscitato anche un po' di mistero.

    RispondiElimina
  2. Si, è vero Cappuccino. C'è del mistero...

    RispondiElimina